L' Ordine social

Seguici suFacebookTwitter

Cerca nel sito

Copertura assicurativa R.C. terzi: è necessaria?

Con il DL n. 138/2011 la copertura assicurativa della responsabilità civile professionale diviene obbligatoria per tutti i professionisti. Con il decreto-Fare, la Camera ha approvato la proroga dell'obbligo di assicurazione, il termine è slittato al 13 agosto 2014.

Il decreto prevede che “a tutela del cliente, il professionista è tenuto a stipulare idonea assicurazione per i rischi derivanti dall'esercizio dell'attività professionale. Il professionista deve rendere noti al cliente, al momento dell'assunzione dell'incarico, gli estremi della polizza stipulata per la responsabilità professionale e il relativo massimale. Le condizioni generali delle polizze assicurative di cui al presente comma possono essere negoziate, in convenzione con i propri iscritti, dai Consigli Nazionali e dagli enti previdenziali dei professionisti”.

La polizza RC tutela i clienti coprendo gli iscritti ai rispettivi Ordini Professionali dai danni colposamente e personalmente provocati nell’esercizio dell’attività professionale. Secondo l’interpretazione più diffusa della norma l’obbligo si applica esclusivamente a coloro che esercitano effettivamente la professione (anche in forma occasionale o a titolo volontario) e non genericamente a tutti gli iscritti all’Albo. Unitamente al dovere di dotarsi dell’assicurazione professionale, diviene obbligatorio anche comunicarne gli estremi al cliente al momento dell’incarico, ai sensi della Legge n. 27/2012.

Segnaliamo inoltre che un'offerta assicurativa specifica è messa a disposizione dalla CAMPI, Cassa di assistenza Mutua tra gli Psicologi Italiani; per associarsi bisogna fare riferimento al sito istituzionale della Campi. L’adesione o il rinnovo vanno effettuati entro il 31/10 di ogni anno.