L' Ordine social

Seguici suFacebookTwitter

Cerca nel sito

Fatturazione elettronica verso la pubblica amministrazione

Il 6 giugno 2014 è entrato in vigore, l’obbligo di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione, dal 31 marzo 2015 tale obbligo è stato esteso anche alle fatture emesse nei confronti delle amministrazioni locali, ad esempio istituti scolastici e tribunali. Si precisa che una fattura in formato pdfi non è considerata una fattura elettronica, infatti va stampata e archiviata. Per fattura elettronica s’intende un flusso di dati strutturati, ad esempio in formato XML, con gli stessi contenuti informativi di una fattura cartacea.

La fatturazione elettronica comporta altri obblighi, oltre alla necessità di produrre fatture in formato XML. Qui di seguito sono elencati i vincoli che impone la normativa sulla fatturazione elettronica:

  1. Il fornitore vi deve apporre una firma elettronica qualificata o firma digitale. Questa particolare firma digitale di un documento informatico, come ad esempio una fattura elettronica, permette di soddisfare tre caratteristiche specifiche:
    • Autenticità: ovvero che il destinatario possa verificare l’identità del mittente
    • Non ripudiabilità: che il mittente non possa quindi disconoscere un documento da lui firmato
    • Integrità: che nessuno possa alterare il documento.
    Con tale strumento, i privati cittadini, imprese e amministrazioni pubbliche possono dare valore legale ai documenti che firmano al computer.

  2. Entro 15 giorni dall’emissione la fattura deve essere archiviata digitalmente con conservazione sostitutiva, sia dal cliente che dal fornitore.

L' Ordine dell'Emilia-Romagna ha realizzato un video che descrive una possibili procedure per inviare una fattura elettronica alle publiche amministrazioni, tale video è disponibile tra le faq fiscali, dopo essere entrati nell'area riservata.

Attualmente esitsono diversi strumenti per avere una firma digitale, alcuni di questi sono un lettore smartcard, oppure un token usb o un altro dispositivo atto al compimento dell’operazione. Per ottenerlo bisogna seguire una precisa trafila burocratica oltre al dover comprare l’apparecchio. Alcune aziende che mettono a disposizione il kit per firma digitale sono ad esempio: Infocert, Aruba, Poste Italiane, Nextit. Esistono vari formati di kit e una volta fatta la scelta basterà seguire la procedura guidata dell’acquisto ed eseguire il pagamento online con il metodo preferito.

Si informano gli iscritti che sono tenuti ad emettere fatturazione elettronica che nell'area riservata nella sezione Strumenti è presente un video tutorial realizzato dall’Ordine dell’Emilia Romagna che descrive una delle possibili procedure per inviare una fattura elettronica alle pubbliche amministrazioni. In un'ottica di collaborazione tra gli Ordini il video è stato messo a disposizione di tutti gli iscritti ai diversi ordini regionali.

Segnaliamo inoltre che l’Enpap ha stipulato una convenzione riservata agli iscritti. Maggiori informazioni sono presenti nell'area riservata nella sezione convenzioni del sito ENPAP.

Per chi desidera approfondire il tema ed avere maggiori informazioni, l’Agenzia delle Entrate ha predisposto un intero sito web: www.fatturapa.gov.it